Caccin Ada

Nata a: Mogliano Veneto (TV)  Il: 11.04.1950

Residente a: Mogliano Veneto (TV)

Indirizzo residenza: Via Rigamonti, 23

Email: adacaccin@gmail.com

Cellulare: 3407950681

Indirizzo sito internet: www.adacaccin.it

CATEGORIA ARTISTICA: Pittura

DESCRIZIONE TECNICHE: Olio

Descrizione soggetti maggiormente realizzati: Figura

FORMAZIONE ARTISTICA: * Autodidatta * Scuole/corsi

Scuole o Corsi frequentati:
Mi sono formata negli atelier di Resy Stevan e Guerrino Bonaldo

MOSTRE PERSONALI PIÙ IMPORTANTI:
– 2013 – “Rosso di cadmio” – Molinetto della Croda.
– 2016 – “L’ombra della Luce” – Molinetto della Croda.
– 2017 – “L’ombra della Luce” – Mecenate tea lounge (TV)

RASSEGNE COLLETTIVE PIÙ IMPORTANTI:
– 2008 – “Modi di fare arte” – (TV)
– 2011 – “Passi di danza” – Pescia
– 2015 – “Nei colori dell’Alleance” – Villa Letizia (TV)

ALCUNI CENNI BIOGRAFICI:
Nata a Mogliano Veneto (TV), ha cominciato a dipingere molto giovane.
I suoi soggetti preferiti sono “un’umanità in attesa” raffigurata nella sua quotidianità. Predilige la pittura ad olio senza l’ausilio di mezzi tecnologici. Ho partecipato a molteplici incontri espositivi con il centro per la cultura ed arti visive “Le Venezie” diretto dal critico d’arte dott.ssa Luigina Bortolato.

ALCUNI CENNI CRITICI:
– Dott.ssa Luigina Bortolato: “[…] la ballerina che lega i nastri delle scarpe per il debutto sorpresa in un interno e modellata dalla luce è di squisita nobiltà; ha grazia ed energia che fondono realismo e idealità, cronaca ed allegoria”
– Dott.ssa Ombretta Frezza: “[…] la figura è una presenza silenziosa e discreta all’interno dell’ombra, la incontra e si lascia sedurre. Rappresenta il nostro lato oscuro, quello più misterioso e profondo, concepito da Ada come uno schermo, anteposto al mondo che ci circonda.”
– Dott.ssa Gabriella Niero: “[…] Ada Caccin, partendo da un gusto impressionista della realtà, toglie il velo sottile dell’ipocrisia e apre invece un sostrato poetico. Concede uno scavo puntuale sulla vita fino a depurarla dagli attributi contingenti e riviverla come una pacata, malinconica meditazione”.
– Dott. Gaetano Cappelletto: “[…] Ada non si ripete, esprime nelle tele i momenti del vivere, sceglie soggetti sempre diversi, li pensa, li vede, li sente e li crea trasferendoli sulla tela.”

Print Friendly, PDF & Email

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalita' illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o alcuni cookies, consulta la pagina Privacy. Cliccando sul pulsante, continuando la navigazione o scorrendo la pagina, acconsenti all'uso dei cookies. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close