Gasparetto Maria Chiara

Categoria: Pittrice

Soggetti: figurativo con una propensione per l’astratto.

Tecniche: acquerello, acrilico, tempera grassa, olio e affresco.

Formazione: autodidatta

Contatti: Cel.339/7609438 – E-mail : mcgasparetto@gmail.com

Biografia:
Maria Chiara Gasparetto è nata a Treviso, diplomata presso l’Istituto Tecnico Commerciale di Castelfranco Veneto.
La passione per l’arte e il fascino che da sempre ha suscitato lei il colore l’hanno portata ad avvicinarsi a varie forme creative fino ad arrivare alla pittura attraverso la quale esprime le sue emozioni, libera la sua energia, interpreta e dà colore a tutto ciò che le sta intorno. Dapprima come autodidatta poi frequentando lo studio di alcuni pittori sperimenta le varie tecniche pittoriche quali acquerello, acrilico, tempera grassa, olio e affresco.
Predilige il genere figurativo con una propensione per l’astratto.

Esposizioni:
Ha partecipato a mostre personali e a diverse collettive le più importanti a:
Castelfranco Veneto 2007, 2008, 2013 e 2014
Asolo 2009 e 2010
Marostica “Scoletta del 400” 2010
Venezia “Palazzo Priuli Bon ” 2013
Fano “Ex Chiesa di San Michele” 2014
Mosca ” Palazzo Gostiny Dvor ” 2014

Critiche:
Franco Cattapan
Fabio Fioravanzi
Giorgio Gregorio Grasso

“… L’artista predilige l’espressione attraverso il colore piuttosto che attraverso il rigore delle forme e i dipinti risultano coinvolgenti e immediati … la morbidezza del colore il romanticismo delle forme caratterizzano i paesaggi e i loro orizzonti …

Quella di Maria Chiara è arte pura, è la trasmissione di sensazioni mediante le sfumature cariche e tenui di colori caldi, è la relazione tra il sé e ciò che e’ al di fuori di sé, è impressione elaborazione ed espressione. Sfogliare i dipinti dell’artista è un tuffo a ritroso nel tempo, il richiamo ad emozioni remote, l’affaccio su un mondo incantato e semplice nonostante i soggetti delle opere non siano necessariamente collocati in un tempo passato.
Vivere questi dipinti lascia un senso di raccoglimento, di protezione e appagamento, di condivisione e pace, esattamente la sensazione che permane dopo una notte costellata di sogni lieti.
La chiave dell’artista consiste nel proporre soggetti comuni tinti di un’aurea di sogno e magia, come a voler comunicare che la realtà non è che un concetto soggettivo e che l’unica realtà esistente è quella dei suoi dipinti, ovvero quella dell’anima di ognuno di noi”… (G.G.Grasso)

Print Friendly, PDF & Email

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalita' illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o alcuni cookies, consulta la pagina Privacy. Cliccando sul pulsante, continuando la navigazione o scorrendo la pagina, acconsenti all'uso dei cookies. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close