Morocutti Mariagrazia

Mariagrazia Morocutti e’ nata a Tarvisio (Udine) il 13/12/1952

Sede dello studio in Visnadello in via Ghimenton, 25
Sito www.skiavon.it/morocutti-mariagrazia.htlm
e-mail: morocuttimg@email.it

– n° telefono 0422 92671 – n° cell.: 3473164989

CATEGORIA ARTISTICA: Pittura. Da breve tempo scrittura

DESCRIZIONE TECNICHE: Olio, acquarello, acrilico, pastello, Composizioni con uso di materiali eterogenei plastici.

Descrizione soggetti maggiormente realizzati: Ad acquarello paesaggi rurali e composizioni floreali. Ad acrilico paesaggi, figure metafisiche ed astrattismo multimaterico. Con olio ritratti.

FORMAZIONE ARTISTICA: scuola del GRUPPO SRTISTICO SPRESIANESE con la Dottoressa Tassinari (Tredici anni); Corso di pittura con il Maestro Ezio Ciprian (cinque anni) poi con la maestra Sonia Ervas per due anni.

Brevi cenni biografici

Affascinata dalla bellezza del luogo di nascita, avvenuto nel lontano 1952, Mariagrazia aspira ad esprimersi con la pittura ed il disegno da sempre, avendo già in famiglia il seme del talento artistico, con le sculture del padre ed i deliziosi quadri naif della zia. Gli orizzonti verticali selvaggi e romantici delle montagne nell’alto Friuli, già da soli costituiscono arte, perfetta e terribile come natura sa creare. Il desiderio di saper riprodurre al meglio sensazioni ed emozioni si concretizza finalmente quando, sollecitata dal professore di disegno del figlio, il compianto ottimo pittore Gaetano Amabile, inizia a frequentare dal 1998 la scuola d’arte promossa dal Gruppo Artistico di Spresiano, con la vivace guida della professoressa Raffaella Tassinari.
Successivamente, seguendo con assiduità i corsi del maestro d’arte Ezio Ciprian di Portogruaro, ha imparato e padroneggiare con maggior disinvoltura le tecniche dell’acrilico e dell’acquerello ottenendo finalmente di superare la condizione di dilettante autodidatta. Un salto di qualità, grazie anche al brio della maestra ed amica Sonia Ervas, lo raggiunge appoggiandosi a diverse associazioni artistiche del territorio, quando inizia ad esporre le proprie opere partecipando a concorsi e mostre.
La pittura ad olio con l’esecuzione dei ritratti è solo una delle ultime conquiste di Mariagrazia, che in ogni opera realizzata intravvede una storia, un percorso, delle vite. Da qui l’ispirazione di realizzare un romanzo, suggerito sottovoce dalla tela attraverso le setole del pennello. A luglio del 2017, nella collana “Mondo di Sopra” per Altromondo Editore, viene pubblicato il primo libro “Regenesis” che è anche titolo dell’immagine di copertina.

Mostre opere pittoriche di Mariagrazia Morocutti
Dal 1998 al 2011 : Mostre collettive biennali organizzate dalla scuola d’arte del GAS – Chiesetta Patronato a Spresiano.
Dicembre 2007: TV S.Maria Maggiore – rassegna di Natale
Dicembre 2009 fuori concorso e settembre 2010 in concorso a Cimadolmo: Concorsi di pittura a tema fisso.
Giugno 2011 e 2012: Villorba – Mostre collettive di pittura “Allievi del Professor Ezio Ciprian”.
Novembre 2011: Cordignano – Segnalazione speciale della Giuria al 22° concorso di pittura.
Novembre 2012 e Novembre 2013: Cordignano – Partecipazione ai 23° e 24° Concorso
Settembre 2012: Ponzano – Menzione a Extempore con tema “Borgo Ruga”.
Gennaio 2012: Treviso – Ca’ dei Carraresi “Le donne dell’Arte ai Carraresi”
Febbraio 2013: Treviso – Ca’ dei Carraresi “Confessioni Artistiche”
20 Luglio – 17 Agosto 2013: presso Pala Arrex di Iesolo – “Iesoloarte”
Gennaio – Febbraio 2014: Crocetta del Montello “Percorsi d’arte” Con l’Associazione Grecale
Marzo Aprile 2014: Ponzano – Casa dei mezzadri “Metamorfosi”
Maggio Giugno 2014: Hamburg – “Mental Adventures”
Luglio 2014: Camalò – Concorso “Ricord’Arte”
Luglio 2014: Giavera del Montello – Villa Wasserman – Palio dei bisnenti Con l’Associazione Grecale
Ottobre 2014: Cavaso del Tomba – Asolo Golf Club – “Le quattro Stagioni della Grecale” con Serena Casali – rassegna organizzata dall’associazione
Dicembre_14- gennaio_15 – Volpago del Montello – “Elogio all’Arte” Con l’Associazione Grecale
Gennaio 2015 – Spresiano Sede Comunale – “POPOLART immagine” con Serena Casali
Aprile Maggio 2015 – Trevignano Villa Onigo – “Spazio luce e materia” con l’Associazione Grecale –
Luglio 2015 – Treviso – Ca’ dei Carraresi – “Ars celare artem”
Ottobre Novembre 2015 – Santa Maria di Sala – “Finestra sull’Arte” Con l’Associazione Grecale
Febbraio 2016 – Asolo – Esposizione presso il Bar al Castello
Aprile 2016 – Catena di Villorba – Auditorium Galleria Mario Del Monaco – “Espressioni Artistiche” Con l’Associazione Grecale
Luglio Agosto 2016 – Presso Cantina 47° Anno Domini – Roncade – Performance con Esposizione Artistica con Sonia Ervas e Chiara Cadore
Giugno 2016 – Preganziol – Bar Pasticceria Pollicino –
Novembre Dicembre 2016 – Colori Forme Armonie – Ex Tribunale Montebelluna – Con l’Associazione Grecale
Febbraio Marzo 2017 – Vibrazioni Artistiche – Villa Cavalieri ad Arcade – Con Associazione Grecale
Giugno 2017 – Settimana dell’arte- Auditorium Biblioteca Comunale di Volpago del Montello

Cenni critici:

  • L’OLTRAGGIO – Acrilico e tecnica mista su tavola ( collezione privata ) ( 75 x 55 )

Un’interpretazione quanto mai attinente al drammatico tema della violenza sulle donne porta Mariagarzia Morocutti a dipongere ”L’oltraggio” : una figura femminile, che nel gesto di difesa esprime l’abuso. La pennellata, mossa e agitata, trasferisce nel cromatismo vibrante, il fremito del corpo toccato da verdi e rossi, respiranti per la tensione sottesa. I colori dichiarano con forza l’irrompere del sentimento della paura e sfuggono ad una precisa definizione del corpo e del bel viso.
Maria Lucia FERRAGUTI – Storica e critica d’arte
“LE DONNE DELL’ARTE AI CARRARESI”

  • Ninfetta – Acrilico su tela con tessuto applicato ( 55×70 )

Nei soggetti dei suoi quadri occupa un posto preminente la figura unama, in cui le forme sono concentrate nei valori essenziali, con brevi sollecitazioni emblematiche, accompagnate da stesure agili ed ampie, dal cromatismo variegato e distribuito in zone di luce che danno risalto al clima voluto dall’artista. La sensibilità espressionistica sollecita l’emozione attraverso gli stati d’animo raffigurati con enfasi.
Prof. Lidia MAZZETTO – Percorsi d’arte – Crocetta del Montello

L’antico tema della danza presente nella Nemade di Skopas, La Morocutti lo affronta con intimità e spensieratezza nella Ninfetta,dove i capelli sono presi dal volo della corsa leggera e il busto inarcato evoca la danza di una fanciulla nell’età della pubertà. Il non-colore che domina la tela mette in rilievo la luce mossa dai toni albini e l’unica tinta presente nella tela è dedicata al movimento del drappo, che riprende il ritmo della corsa. Quello stesso colore domina i Figli del mare, assieme a tutti i tonalismi del blu che sembrano immergere la corsa frontale del fanciullo in un clima di totale apnea, L’artista è sognante, ama calarsi nella spontaneità della spensieratezza giovanile forse unico elemento realmente in armonia con la Natura.
Sandro GAZZOLA – Jesoloarte 2013

  • Simbiosi – Acquarello

Mariagrazia Morocutti, nella sua pittura, mostra una notevole predilezione per la tecnica dell’acquarello, tecnica delicata ed impegnativa.
Pur nella delicatezza dei toni cromatici è riuscita a cogliere atmosfere di tipo espressionista che caratterizzano la sua personalità decisa forte e sicura,

Prof. Gaetano AMABILE – Visnadello 1999

  • Brisighella – Acrilico (65 x 50)

Mariagrazia Morocutti scalda il clima invernale con un paesaggio prettamente estivo di Brisighella, la Rocca Manfredina, La Pieve e la vallata ai piedi della collina su cui erge il borgo, si stagliano nella campagna Romagnola. Si respirano le erbe e gli arbusti in primo piano che fanno da stacco alla scena, il vento soffia sulla costa, il verde non è ancora arso dal sole e le sue diverse sfumature allungano la profondità dando un tocco d’infinito. Tutto è equilibrato e nulla è fuori posto. C’è vitalità in sintonia con la tradizione paesaggistica veneta. Un tratto di Mariagrazia mai spento anzi tutt’altro. E’ vivace con nuance delicate e accostamenti precisi ma non arditi

Alain CHIVILO’ – Confessioni Artistiche – Ca dei Carraresi – TV

  • Tenerezza – olio su tela ( 53×64 )

Mariagrazia Morocutti ha un modo di indagare la realtà molto intimo: le atmosfere oniriche che essa crea nei suoi lavori parlano di un mondo personale abbondante di vitalità e curiosità. I soggetti trattati sono molteplici, tutti intinti di una liricità felice e lieta e contraddistinti da una tavolozza sgargiante, fatta di colori vivaci, pastellati ed equilibratissimi tra i toni freddi e i caldi, posati con pennellate vezzose e allegre. Per questa esposizione l’artista ha scelto di mettersi in gioco presentando il proprio percorso nella rappresentazione della figura umana; questo tema non semplice è stato affrontato da Morocutti con molteplici intenti espressivi tutti interamente colmati. Vi è infatti in ogni opera dell’autrice, una riflessione delicata e umile, seppure briosa e originale, altalenata da una necessità di mettere in discussione la realtà visiva distorcendola nelle forme e nei colori fino a renderla quasi grottesca. L’artista dissemina di indizi le sue opere, per destabilizzare lo spettatore, come l’inconscio pone dei tarli nel sogno, per squilibrare il dormiente.
Dr Rossana MAGOGA LE QUATTRO STAGIONI DELLA GRACALE – Cavaso del Tomba – Ottobre 2014

Print Friendly, PDF & Email

Questo sito o gli strumenti terzi da esso utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalita' illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di piu' o negare il consenso a tutti o alcuni cookies, consulta la pagina Privacy. Cliccando sul pulsante, continuando la navigazione o scorrendo la pagina, acconsenti all'uso dei cookies. Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close